• Wed. Oct 27th, 2021

D-log Blog

Blogs for people

Reclutamento Pa, sì del Senato. Curricula sul portale subito dopo dl in Gazzetta

Byninja

Jun 7, 2021

Via libera dell’Aula del Senato al decreto legge relativo al rafforzamento delle pubbliche amministrazioni e sull’efficienza della giustizia, su cui il governo a Palazzo Madama ha posto la questione di fiducia. I voti a favore sono stati 168, 9 i contrari. Il testo scade l’8 agosto e passa ora alla Camera per l’approvazione definitiva. Il portale del reclutamento previsto dal decreto «sarà operativo per l’inserimento dei curricula dopo la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale» ha affermato il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

Assunzioni per realizzare i progetti del Pnrr

«Al centro del decreto ci sono merito, trasparenza, valutazione e monitoraggio – ha detto Brunetta -. Non slogan, ma opportunità concrete sia per chi già lavora nella Pa, sia per i talenti e le nuove professionalità che abbiamo il dovere di attrarre per tornare a crescere. Alle amministrazioni, centrali e locali, garantiamo un ampio ventaglio di procedure per assumere rapidamente i profili necessari a realizzare i progetti del Pnrr: contratti di apprendistato per i più giovani; concorsi rapidi e digitali per i contratti a tempo determinato; procedure trasparenti e rigorose per gli incarichi ai professionisti; corsie dedicate alle figure ad alta specializzazione, ossia chi possiede un dottorato, un master o un’esperienza almeno triennale in organismi italiani, internazionali e dell’Unione europea».

Il portale con bandi e candidature

«Per attuare questa radicale trasformazione – ha spiegato Brunetta – è già pronto uno strumento all’avanguardia: il Portale del reclutamento, che sarà operativo per l’inserimento dei curricula dopo la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale. Un’innovazione senza precedenti, che permetterà a tutti gli italiani di diventare protagonisti della ricostruzione del Paese. Dall’autunno sul Portale saranno pubblicati i bandi per il reclutamento del personale Pnrr. A regime troveranno spazio anche i concorsi pubblici ordinari e gli avvisi per la mobilità. Con il decreto semplificazioni approvato definitivamente due giorni fa e la riforma del reclutamento non raggiungiamo soltanto la prima milestone del Pnrr, ma disegniamo la nuova Pubblica amministrazione per sostenere la ripresa del Paese, finalmente dalla parte di famiglie e imprese. L’Italia di domani comincia oggi».

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *